mercoledì 12 maggio 2010

La pasta frolla siciliana

Questa è, appunto, la ricetta della pasta frolla che usiamo in Sicilia. E' diversa da quella classica in quanto viene usata lo strutto e non le uova. La consistenza di questa pasta frolla è molto più morbida anche se fragrante ed è perfetta per chi non può mangiare uova ;-)Da noi viene usata per fare i famosi "Cucciddati" (buccellati) ma anche i "pupa cu l'ova" etc.
Io la preferisco alla classica proprio per la sua "morbida fragranza" :-)

INGREDIENTI
1/2 kg di farina 00
150 gr di strutto
150 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
1 busta di lievito per dolci
1 cucchiaino raso di ammoniaca per dolci
latte (circa 120gr) (oppure acqua se avete problemi di intolleranza )

Mescolare la farina con il lievito e la vanillina, aggiungere lo strutto e amalgamare bene con tutta la farina


Sciogliere, in un pò di latte tiepido, l'ammoniaca (si creerà come una bella schiuma concentrata) e nella restante parte di latte, lo zucchero
Mettere i due composti nella farina che avevamo lavorato prima e impastare bene fino a formare un panetto (regotarvi con la quantità del latte, deve venire un'impasto tipo pasta frolla ma molto più morbido )
Avvolgere con della pellicola e tenere in frigo per circa un'ora. (Attenzione, la vostra pasta sarà un tantino diversa da lavorare rispetto alla frolla normale, ma non vi preoccupate, è normale )
Stendetela con il mattarello e potrete farci tutto quello che vorrete!!