giovedì 14 maggio 2020

Involtini primavera (cucina cinese)



 E quando le tue figlie, chiuse in casa da 2 mesi, ti dicono che gli piacerebbe andare a mangiare al cinese, tu che fai?? Non è che la cucina cinese sia una cosa così frequente per noi, ci saranno andate 2 volte nella loro vita, ma in questo periodo, evidentemente, 2 mesi a casa, mangiando sempre cose fatte da mamma, cucina abbastanza genuina, ovviamente, ci sta che abbiano voglia di qualcosa di diverso.
Ed ecco che, con quello che avevo a casa e qualcosa di presa per l'occasione, è uscito fuori un bel pranzetto orientale sono per noi donne (figuriamoci, Tommaso rinuncia volentieri a questo genere di pranzi!) 
Peccato, manca il dessert, avevo comprato il gelato a vaniglia per farlo fritto ma...non ho più trovato il gelato, scomparso, con il Covid succede anche questo!! Anzi che ho trovato 2 carote ancora in frigo! Pensate, è da quando è cominciata la pandemia che voglio fare una torta di mele ma non riesco a farla perchè, compro le mele e già il giorno dopo sparite....neanche per la spesa possiamo fare, egregio sig. Conte!!!
Ingredienti:
per circa 10
Per la sfoglia (ricetta di Trattoria di Martina)
125g di farina 00
60g di amido di mais
1/2 cucchiaino di sale
250g di acqua
 Per il ripiene (io ho usato le verdure che avevo)
2 cipollotti
2 carote
4 frigitelli
mezzo peperone
2 zucchine genovesi
zenzero fresco
sedano rapa
germogli di soia
olio di riso 
 Salsa di soia
maiale
salsa:
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di salsa di soia
1 cucchiaio di ketchup
1 cucchiaio di salsa westchester
2 cucchiai di acqua
1 cucchiaio di maizena
  
Per la sfoglia
Mescolate la farina, il sale e l’amido di mais e aggiungete l’acqua formando una pastella simile a quella che si fa per il fritto e mescolando con una frusta in modo da sciogliere qualsiasi grumo. 
Prendere una padella piatta tipo da crepes e metterla sul fuoco. Quando sarà ben calda, spennellate la pastella sulla padella con movimenti circolari e coprendo con le pennellate tutto il fondo della padella, ripassando più volte fino allo spessore desiderato, ma sottile.


Non appena la sfoglia comincia a diventare più bianca e ad asciugarsi sui bordi prelevatela sollevandola da un lato e tirandola delicatamente in direzione opposta, poi adagiatela su un piatto coprendo con un panno bagnato e ben strizzato. Continuate a formare le sfoglie e sovrapponetele alle precedenti. 
(conservare un pò di pastella per chiudere gli involtini)
PER IL RIPIENO

Tagliare le verdure a julienne, metterle tutti insieme nel work con olio di riso, se lo avete, e far cuocere a fiamma alta, devono dorare ma rimanere croccanti. Se volete fare la versione vegetariana, aggiungere solo la salsa di soia. Io ho fatto entrambi, quindi a cottura quasi ultimata delle verdure, ho aggiunto il maiale tagliato al coltello, appena la carne di sarà rosolata, aggiungere la salsa di soia e finire di cuocere.

 
Stendere le sfoglie, riempire con il condimento, arrotolare come in foto e chiudere spennellando alla fine con un pò di pastella per sigillarle bene.

  
Friggere gli involtini in olio di semi
Servire con la salsa ancora caldi


Ed ecco il nostro pranzo completo




1 commento:

Grazie per i vostri commenti!!