mercoledì 5 dicembre 2018

Zuppetta di pepite di gnocchi al finocchietto



Buongiorno!
Oggi un piatto salato davvero stratosferico!!
Tutto è nato da un contest del gruppo facebook, Chef  & Maitre: Giovedì gnocchi!
Potevo mancare all'appello??!!
Adoro partecipare ai contest, anche dove so di non poter arrivare a nulla visto il calibro, ma mi piace lo stesso perchè i contest mi portano a spingermi un pò oltre del mio modo di cucinare, mi portano a sperimentare cose nuove e a fare nuovi accostamenti.
Questa volta ho voluto azzardare sullo gnocco e devo dire con un gran bel risultato.

INGREDIENTI
Per gli gnocchi
patate vecchie
finocchietto selvatico
farina 00

Per la zuppetta
cicale
vongole
gallinella
triglie
pomodorini
aglio

Per la bische
gamberi rossi
aglio

Per le zeste caramellate
limoni verdelli
zucchero
acqua

pinoli

Preparazione zeste 
Pulire i limoni e ricavarne delle fettine solo della parte verde e tagliare a striscioline.
Mettere in acqua e zucchero e far bolline fino a che saranno caramellate


Preparazione degli gnocchi
Pulire il finocchietto selvatico e bollirlo il acqua con un pò di sale.
Una volta cotto, scolarlo, strizzarlo per bene e frullarlo.
Mettere nel microonde gli gnocchi punzecchiandoli un pò con la forchetta. La cottura al microonde per fare gli gnocchi la preferisco, in modo che questi non assorbono acqua e quindi avranno bisogno di meno farina.
Senza levare la buccia, ancora caldi, schiacciarli con uno schiaccia patate.
Aggiungere il finocchietto e la farina quanto basta a rendere l'impasto lavorabile.

Per la battuta di triglia
Pulire la triglia, levare la pelle e ricavarne la polpa. Condite leggermente con un pò di olio e sale dell'Himalaya.

Preparare la zuppa.
In un tegame mettere a soffriggere uno spicchio d'aglio in camicia, schiacciato e aggiungere i pomodorini. Appena di saranno leggermente appassiti, aggiungere i vari peschi (cicale, gallinella, triglia, vongole). Levare le vongole se le vedete già cotte rispetto agli altri e mettetele da parte.


Per la bische
Pulire i gamberi rossi.
In un padellino, soffriggere uno spicchio d'aglio in camicia e mettere le teste dei gamberi e le bucce. Far soffriggere leggermente e schiacciarle bene in modo che escano tutto l'interno. Aggiungere un pò di brodo caldo e far restringere il tutto.
Con un colino, filtrare il tutto schiacciando bene fino a tirarne fuori tutti i succhi. Mettere da parte


Cuocere gli gnocchi in acqua.

Filtrare il sughetto della zuppa, aggiungere la biche di gamberi e mettere alla base del piatto. Aggiungere la polpa delle cicale e dei peschi e le vongole.
Scolare gli gnocchetti e farli saltare per qualche secondo del pentolino dove avete fatto la zuppa con un goccino di olio e posizionarli al centro del piatto. Mettere sopra il battuto di triglie, qualche ciuffetto di finocchietto, i pinoli tostati e le zeste.



Che dire...il sapore del mare, stupendo, molto corposo e fresco allo stesso tempo, la mia piccola, quando lo ha mangiato (povera, dopo 2 ore di vedere la preparazione, dopo anche le 100.000 foto mi dice: mamma....che buonoooo, ma perchè non lo prepari più spesso?? :-)
Eccertoooo, avete visto la ricetta?? Per scriverla ci ho messo 1 ora, figuriamoci a preparare il piatto!!!

1 commento:

Grazie per i vostri commenti!!