mercoledì 30 maggio 2018

Cream tart: ricetta perfetta



Amore a prima vista!! Si, quello tra me e queste creature e' stato proprio questo!
La mia prima reazione, quando le ho viste e' stata quella di sgranare gli occhi e poi un senso di gioia e positivita' inspiegabile 😊. Da subito ho pensato che sarebbe stato bello realizzarne una, ma la cosa mi faceva davvero paura: e che base sara', e che crema ci vorra', ma poi tiene? E il taglio? E se si spaccasse tutto, e se si ammollasse tutto...insomma, che ansia e paura, manco quando devo fare una torta a 4 piani 😄.
Un giorno ho deciso: ma si, avevo la frolla, avevo una crema usata per una red velvet, ok la faccio!! Ebbene,  da allora, non mi sono piu' fermata 😊😄 e la cosa piu' bella e' che, trovata la ricetta per me perfetta, e' una torta semplicissima da fare e con un successo sia visivo che gustativo, assicurati 😉😊
Ma veniamo alla ricetta:

INGREDIENTI
Per la sable' di Massari 
Faccio copia e incolla dal sito Giallo zafferano
  • 230 gr di farina 00 debole
  • 100 gr di fecola di patate
  • 215 di burro freddo
  • 2 gr di sale
  • 7 gr di acqua
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 120 di zucchero a velo
  • 50 gr di albumi

Per la crema
250gr di mascarpone
250gr di philadelphia
250gr di panna
200gr zucchero zefiro fine (la quantita' di zucchero varia in base ai vistri gusti)

Preparazione sablè
In un mixer lavorare la farina, un pizzico di sale e la fecola con il burro freddo fino ad ottenere un composto non compatto ma quasi come la sabbia bagnata. Aggiungere lo zucchero a velo, i semi di vaniglia, la farina di mandorle e gli albumi e fare andare il mixer fino a che non si sara' amalgamato il tutto ma non fate surriscaldare l'impasto. Naturalmente questo metodo è eseguibile anche a mano. Formare un panetto schiacciato, avvolgerlo con la pellicola, e riporlo in frigorifero per almeno 12 ore a riposare. Potete farlo anche il giorno prima.




Appena l'impasto e' ben sodo, uscire fuori dal frigo, rimpastarlo a mano velocemente e stenderlo con un mattarello spolverando leggermente la superficie con.la farina o, se volete, usando un foglio di carta forno.
Livellare bene la superficie, assicurandovi che sia uniforme di uno spessore circa di 6 mm. Mettere sopra il foglio della sagoma che volete realizzare e tagliate la pasta con un bisturi. Ripetere l'operazione 2 volte per realizzare i due strati di sable'. 
Posizionare la forma nelle placche da forno su un tappetino microforato o su un foglio di carta forno e fate cuocere a 180° fino a doratura. Uscire dal forno e fare raffreddare bene.
Per la crema
Montare con la frusta il mascarpone con la philadelphia e lo zucchero. Quando si sara' firmata una crema compatta, aggiungere la panna fresca montata a neve.
Adesso montate il dolce.
Mettete un ciuffetto di crema alla base del vassoio per evitare che scivoli e posizionare la sable'. Mettere la crema nella saccapoche con il beccuccio rotondo e fare tanti ciuffetti partendo dai bordi fino ad arrivare all' interno. Riempito tutto il primo strato, aggiungere fragole tagliate a pezzi, fragoline, frutti di bosco e quello che volete, questo aiutera' pure la stabilita' e il taglio.


Posizionate sopra l'altro strato e riempire, come sotto, di crema.

Decorare a piacere e mettere in frigo fino a consumazione.
Ed ecco una carrellata delle mie cream tart 😍😋
Questa la O di Ornella 😊





Questa e' particolare perche' l'ho fatta con la base di meringa rosa e la crema al cioccolato, semplicemente aggiungendo cacao amaro alla crema sopra



  A forma di cuore e cioccolattosa per la festa delle donne


Ora vi do un decalogo da seguire per una bella cream tart
DECALOGO della Cream Tart
  1. La cream tart e' una torta moderna, non servitela su un vassoio color oro o argento, non farebbe lo stesso effetto, vassoio bianco liscio possibilmente adatto o piatto forma giusta bianco;
  2. Usate, possibilmente, nelle decorazioni, macaron e meringhe di un colore diverso della crema;
  3. Usare fiori eduli (commestibili) senza esagerare;
  4. Usate decorazioni diverse in base alla situazione per cui si realizza;
  5. La cream tart non e' una torta in pan di spagna, quindi il taglio va fatto delicatamente con un coltello a sega, segando come per una crostata;
  6. Ricordate che e' una preparazione che non pesa molto, quindi tenetene conto quando penserete ai quantitativi da realizzare;
  7. E' molto piu' bella realizzata con la sable'/frolla, no sfoglia, no pan di spagna;
  8. Tutte le sagome le potete cercare su google, basta scrivere: sagoma numeri- lettere  (cliccare sopra i link) etc.
  9. Io faccio la sable il giorno prima e la farcisco qualche ora prima.
E ora, ecco la fatidica fetta che tutti chiedete di vedere


Vedete che bella!! Niente rottura, niente fuoriuscita di crema ;-)
Spero che dopo questo post tutti vorrete fare la cream tart perfetta!!! :-)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti!!