giovedì 4 ottobre 2012

Tartellette alla panna cotta e amarene



Ebbene si, vi avevo avvisati che ce n'erano altre di ricette dolci :-), perchè dovete sapere che io sono come un vulcano a riposo, sarà la vicinanza con l'Etna :-), sto calma calma, buona buona, ma quando esplodo esplodo!!! :-)
Per adesso, sarà l'autunno, sarà non so chè, passo dall'apatia più assoluta, dove non mi va di fare proprio nulla tranne che stare "sparapanzata" nel divano, a momenti di grande creatività :-), ma nel giro anche di poche ore questo dislivello :-).
Allora, approfittando del momento di creatività e approfittando di quello che ho imparato al corso di Montersino, ho fatto un pò di dolcetti e devo dire che il risultato è stato ottimo per tutti :-).
Questo è uno dei migliori riusciti: gustoso e freschissimo!!! E, anche se un pò laborioso, lo ammetto, realizzarlo è stato davvero divertente soprattutto perchè, finalmente, ho potuto usare queste piccole formine di savarin, che aspettavano da tempo, trepidanti :-), e la new entry, il mio tanto voluto e finalmente avuto :-), dosatore a pistone di cui mi sono proprio innamorata: mi sentivo, nel fare queste tartellette, davvero una  allieva degna del grande maestro, anche se ho passato con lui poche ore, penso che ho imparato qualcosa!!! :-)

INGREDIENTI
Amarene sciroppate Fabbri
pistacchio di Bronte  in granella
cioccolato bianco 

Per la frolla al pistacchio 
250gr di farina 00
125gr di burro
100gr di zucchero a velo
50gr di farina di pistacchio
25gr di pasta di pisstacchi
45gr di tuorlo

Per il composto cheese cake
325gr di Philadelphia
95gr di zucchero
6gr di amido di mais
75gr di uova intera
45gr di tuorlo
15gr di panna
qualche cucchiaio di sciroppo delle amarene
vaniglia

Per la panna cotta 
400gr di panna
100gr di latte
75gr di zucchero
8gr di colla di pesce
bacca di vaniglia


Per la frolla
Lavorare nella planetaria, con il gancio ad uncino il burro con lo zucchero, unire i tuorli, la pasta di pistacchio e le farine, fino a che si formi un impasto compatto. Stendere la pasta tra due fogli di carta da forno (in modo che si raffreddi più velocemente e più omogeneamente) e farla riposare in frigorifero.



Per la panna cotta
Fare scaldare a fuoco lento panna, latte e i semi della bacca di vaniglia. Aggiungete lo zucchero nella panna ormai calda, far sciogliere bene e spegnere. Unite la colla di pesce ammollata e strizzata. Mescolate bene finchè la colla di pesce sarà tutta sciolta e filtrare. Mettere negli appositi stampini savarin, far raffreddare e mettere in congelatore. (Che bello il mio nuovo bel dosatore a pistone!!!!! L'ho proprio inaugurato nel migliore dei modi :-))


Per la cheese cake
Lavorare la philadelphia con lo zucchero, la vaniglia e l'amido usando usa semplice frusta a mano, per evitare che il composto prenda troppa aria. Unire le uova poco alla volta e i tuorli, mescolando sempre con la frusta e infine aggiungere la panna e lo sciroppo di amarene.
Prendere la frolla che abbiamo fatto riposare, rimpastiamola velocemente, stenderla e coprirci gli stampi. Versare il composto cheese cake e infornare a 170° fino a che non sarà cotto. Fate raffreddare bene la base con la cheese cake.



Composizione delle tartellette
Fare sciogliere il cioccolato bianco al microonde, poggiare i bordi delle tartellette sul cioccolato e poi sul pistacchio in grani. Sformare la panna cotta dalle formine, adagiarle sulle tartellette e finire con un'amarena sopra


 

Ed ecco, dopo tanto lavoro, si, devo dire che non è proprio uno dei dolcetti più facili e veloci da fare :-), le tartellette davvero speciali: dalla base croccante, al cuore morbido, dall'esterno fresco a quel contrasto di gusto deciso dell'amarena!!!





19 commenti:

  1. mmmmmmmmmmmmh Daniela che bontà che è....!!!!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia devono essere buonissime. Bravissima buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e buon we anche a te!! :-)

      Elimina
  3. ma che spettacolo, se fossero in una paticceria non so quanto sarei disposta a pagarle, potrebbero rapinarmi!!!! bellissime, con il pistacchio, la panna, l'amarena...tutte cose che si accostano divinamente!!! ho finito i complimenti, lasciano senza parole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Ma allora prova a farle, sicuramente risparmierai :-)

      Elimina
  4. Pasta frolla al pistacchio!! Io adoro il pistacchio e la farò sicuramente!
    Il dosatore ce l'ho anch'io ed e veramente utile.
    Le tartellette sono spettacolari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tante, provale ne vale la pena ;-)

      Elimina
  5. Cavoli hanno davvero un aspetto delizioso. E sono anche bellissime, starebbero bene nella vetrina di una pasticceria di gran classe :D
    Non ho lo stampino da savarin...suggerimenti per ovviare alla cosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-) Grazie!!
      Ma sai quanto l'ho cercato??? Potresti usare uno stampino a semisfera piccolo e infilarci l'amarena ;-)

      Elimina
  6. UAoooooo! Sono bellissime!! E'tutto fantastistico. Buon we

    RispondiElimina
  7. Ti faccio i miei miglior complimenti.....sono davvero bellissime!!!

    RispondiElimina
  8. Deliziose e come tutte le tue creazioni...bellissime!!

    RispondiElimina
  9. Bravissima! E' un po' che ti seguo...prima sul forum ora sul tuo blog...Complimenti davvero.
    Ma il dosatore dove l'hai comprato? Io non sono riuscita ancora a trovarlo qua a Palermo.
    Ciao Tiziana
    http://lacucinadititty.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. ma queste sono un capolavoro appena fatta una frolla al pistacchio (mio fratello vive e lavora a taormina )e mi porta sempre tanto pistacchio .... avevo intenzione di usare anche la panna cotta e voila' spunti tu con questa favolosa ricetta ....

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti!!