martedì 13 luglio 2010

Crostata di frutta secca


In effetti, forse, questa è una crostata un pò più invernale, in estate piace di più la frutta fresca che quella secca, ma ve la posto lo stesso :-)
Questa mi è venuta fuori, perchè, mia sorella, al ritorno di un viaggio, mi ha parlato di questa crostata buonissima che aveva mangiato, potevo starmene indifferente??? Ho cercato di riprodurla :-)

INGREDIENTI
La mia frolla è bella friabile e non troppo dura, adattissima allo scopo
marmellata (io ho messo quella di fragole ma poi mi è sembrata poca e ho aggiunto quella di albicocca )
la mia crema pasticcera è molto più leggera e morbida di quella normale
frutta secca (ho usato noci, mandorle con la buccia e senza, noccioline)
miele

Preparare la pasta frolla e tenere in frigo avvolta nella pellicola.
Preparare la crema pasticcera.
Stendere con il mattarello la frolla, avvolgerla con il mattarello e adagiarla nella teglia rivestita di carta forno, ritagliarne i bordi e punzecchiare con la forchetta. Farla cucinare a 180° e uscirla non appena si sarà dorata (non aspettare che indurisca, uscitela quando è ancora morbida, tanto, poi, indurisce fuori )
Fatela raffreddare bene e copritela con la marmellata
e poi con la crema pasticcera fredda (quasi sul tiepido ) ma non da frigo
Mettere due-tre bei cucchiai di miele in un pentolino, aggiungere un cucchiaio di acqua e far sciogliere bene. Fare raffreddare un pò.
Posizionare la frutta secca sulla crostata e spennellarla, abbondantemente, con lo sciroppo di miele. Far riposare in frigo e mangiare, preferibilmente (la vedo dura ) il giorno dopo

Ed ecco la crostata, buonissima messa sulla bella alzatina che mi ha regalato mia commare


e la "vivisezione" dopo il taglio
Veramente buona