lunedì 26 luglio 2010

"Babaluci cu sucu" quelle di mamma




Viri chi dannu chi fannu i babaluci....

.....ca chi li corna ammuttanu i balati
su n'era lesta a ghittarici na vuci,
viri chi dannu chi fannu i babaluci

C'era na vota un poviru muraturi,
c'avia un annu c'un putia travagghiari,
e priannu li Santi Accutufatu,
truvò u travagghiu e cariu ru fabbricatu.

Viri chi dannu chi fannu i babaluci
ca chi li corna ammuttanu i balati
su n'era lesta a ghittarici na vuci,
viri chi dannu chi fannu i babaluci

C'era 'na vota 'nu poviru piscaturi,
ch'avia tri gghiorna ca nun piscava nenti
s'arrivulgìu a lu Santu Patriarca
truvò lu pisci e affunnò cu' tutta a varca


Viri chi dannu chi fannu i babaluci
ca chi li corna ammuttanu i balati
su n'era lesta a ghittarici na vuci,
viri chi dannu chi fannu i babaluci


C'era 'na vota un poviru craparu
ca' un beddu jornu persi tutti 'i crapi,
s'arraccumanna a santu Micheli,
truvau li crapi e persi la mugghieri.


Viri chi dannu chi fannu i babaluci
ca chi li corna ammuttanu i balati
su n'era lesta a ghittarici na vuci,
viri chi dannu chi fannu i babaluci

C'era na vota un poviru surdatu,
c'avia l'ugnu ru pieri 'ncarnazzatu,
e priannu li Santi e San Micheli,
ci sanò l'ugniu e ci cariu u peri.


Viri chi dannu chi fannu i babaluci
ca chi li corna ammuttanu i balati
su n'era lesta a ghittarici na vuci,
viri chi dannu chi fannu i babaluci


Per la traduzione andate a www.traduttoresiculo-italiano.it :-)

Vi ho cantato questa bella filastrocca siciliana, che mi ha fatto fare un tuffo nel passato, per farvi capire la forza che hanno "i babaluci" ossia le lumaca, guardate qui come mi stavano fregando :-)



meno male che me ne sono accorta, se no mi svegliavo con le lumache nel letto

Spesso alcuni piatti o alcuni ingredienti ci ricordano qualcosa, qualche pezzo di vita vissuta, questo mi ricorda i primi giorni che errivarono le mie bimbe. Un giorno, eravamo davanti la televisione e cominciò un film, la mia principessa mi dice che l'aveva già visto in casa famiglia, mi descriveva di cosa parlava....in quel momento, mi è venuta la voglia di voler condividere con lei quella cosa che aveva vissuto senza me. Cominciai a quardarmi quel film, e nonostante saremmo dovuti andare al mare, rimasimo li, a vedere quel film che parlava di un bambino, Salvatore, che aveva perso mamma e papà, che aveva una sorellina e una nonna da accudire e da sostenere e per farlo, cercava di racimolare qualcosa come meglio poteva, tra cui, raccogliere lumache...la scena è stata davvero bella, questo bimbo che esce di notte, con una lampadina tascabile, mentre piove a cercar lumache. In quel momento promisi alla mia principessa, che appena pioveva ed era il periodo giusto, anche io l'avrei portata a raccoglier lumache sotto casa. E così è stato...abbiamo cominciato con una piccola ciotola e abbian finito che ne abbiamo raccolto mezzo secchio :-) E' stato davvero divertente per loro!! ma altrettanto per me :-) Ovviamente, adesso, le mie bimbe sanno a memoria la canzoncina di cui sopra :-) l'abbiamo cantata per tutta la raccolta :-)

Vabbè...scusate, ma alle volte mi faccio prendere la mano :-) ..... adesso andiamo all'aspetto culinario
(ma sapete che però fa un pò impressione a pensarci bene e poi critichiamo i giapponesi che mangiano i vermi, perchè questi che sono??? )

Ma ecco la ricetta, di come, in famiglia, usiamo fare i babaluci :-)

ATTENZIONE
Si consiglia l'astensione alla lettura di questo post alle persone sensibili, ai malati di cuore e ai vegani a causa delle immagini e commenti un pò crudi

SPURGARE LE LUMACHE
Quando comprate e soprattutto quando raccogliete tra le campagne le lumache, la cosa importante è farle spungare, il metodo di mio padre è questo:
mettere le lumache (lavate bene, strofinandole le une con le altre sotto l'acqua corrente fredda) in uno scolapasta e mettere della mollica abbondante (pane duro grattuggiato) sopra le lumache e coprire con qualcosa di pesante sopra per evitare che escano ma lasciare loro l'aria. Far spurgare bene le lumache e il 3° giorno lavarle abbondantemente e procedere nella cottura
(la mia principessa è rimasta stupefatta di questa cosa: mamma!! dobbiamo dare da mangiare alle lumache??? e quando ce le mangiamo???? :-))


INGREDIENTI
Lumache grosse
cipolla scalogna
aglio
estratto di pomodoro
salsa di pomodoro
peperoncino

Dopo aver pulito le lumache metterle in un tegame con un pò di acqua e sale, apettare qualche minuto in modo che loro si tranquillizzino ed escano fuori tranquille ( che sadismo ) e accendere il fuoco (mia sorella dice anche di non gridare per non farle spaventare )
cucinare per una decina di minuti e scolare
Soffriggere la cipolla scalogna con l'olio e 2 spichi di aglio in camicia schiacciati, aggiungere le lumache

e dopo 5 minuti far sciogliere un cucchiaio scarso di estratto di pomodoro. Far rosolare un pò e aggiungere la salsa preparata precedentemente. Aggiungere il peperoncino
Far cucinare una mezz'oretta
Ed ecco il vostro bel piatto di "babaluci cu sucu" non sapete quant'è buona la scarpetta in questo sughetto

IMPORTANTE

Il modo migliore per mangiare le lumache non è quello di usare la forchettina adatta e tanto meno lo stuzzicadenti il modo migliore e fare un buchetto superiore con il canino e succhiare la lumaca con tutto il suo sughetto che ci sta dentro :-)

3 commenti:

  1. Simpaticissimo post e ottimo piatto! Conosco perfettamente questo tipo di lumache: a casa mia si lessavano e si mangiavano condite con olio, aglio e peperoncino ed erano squisite! Ricordo anche perfettamente il preliminare del dar loro da mangiare per favorire la spurgatura e le passeggiate delle lumachine sul tavolo della cucina :-D Da piccoli io e i miei fratelli chiedevamo sempre a nostra madre di poterne tenere una per ciascuno (eravamo in sei) e ci giocavamo finché non sparivano magicamente... Magari morivano e la mamma le buttava di nascosto nella pattumiera prima che iniziassero a puzzare :-)

    RispondiElimina
  2. lo sapevo d'aver fatto la scelta giusta seguendoti! saranno 25 anni che non mangio babaluci! Mi viene da piangere e da ridere per la commozione! Ti capita di commuoverti davanti ad un piatto? grazie per aver postato questa ricetta squisita!

    RispondiElimina
  3. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti!!